TÊTE À TÊTE

Una delle domande più frequenti che mi vengono fatte da quando è nata Patagnoma è : ” ma com’è averne tre?”. La mia risposta è sempre la stessa….” pensavo peggio, va tutto bene.”
Ed è assolutamente così, mi sento proprio bene, completa, a mio agio e felice nella mia famiglia sempre più simile a una tribù! I bambini sono tutti fantastici, i grandi controllano e rilasciano a piccole dosi le loro grandi e giustificate gelosie, la piccola ci regala sorrisi e inconcepibile quiete.
Però adesso è arrivato, non so se perché sono passati cinque mesi o perché sono stata un pò sola con loro. È arrivato il peso del loro numero: tre. Tre contro due, quando c’è Patapà, e, grazie al cielo e grazie a lui, c’è tantissimo. Tre contro uno quando sono sola o quando semplicemente, anche in una folla, vogliono la mamma. E la mia vita è un continuo accudimento, finisco con uno e comincio con l’altro….faccio la pipì e ricomincio con il, la bisognosa di turno. Ma mi piace, non è di questo che mi lamento….va be’ ogni tanto anche di questo….di solito quando non riesco a fare neanche la pipì (e si sa che in certi frangenti le donne  poi sono scontrose…)! Sono terrorizzata di non riuscire a dare abbastanza a tutti e tre. Saranno paranoie da figlia unica, non lo so, è che sempre più spesso sogno dei tête à tête…
Sogno di partire con Patasgurzo per una grande città, dove soffermarci con un taccuino davanti a un quadro, sdraiarci in un parco a leggere un libro, provare un nuovo ristorante, stravaccarci in una bella camera d’albergo e perché no, cercare la maglietta di calcio della squadra locale.
Sogno di prendere Patasgnaffa e rinchiuderci in una casetta tutta rosa, fare torte, lunghi bagni pieni di schiuma, pastrocchiare con carta, colori, forbici e colla, travestirci da fate, principesse e spose, pettinare le bambole e pettinare la mia bambola.
Sogno di trovare una stanza piena di colori e di cuscini su cui stendermi con Patagnoma, guardare le sue coscette scalciare, baciarle la punta del mento per sentirla ridere, ridere di gola, di pancia e di occhi. Guardare i suoi occhi che ancora non hanno deciso di che colore essere e restare lì fino all’infinito e basta( per parafrasare Patasgnaffa).
Poi mi sveglio e ricomincio a correre cercando di regalare ad ognuno un piccolo pezzetto di sogno, trattenendomi a stento da chiedere loro ” ma ti basto, ma faccio abbastanza?”….nel dubbio prendo un libro e vado a sdraiarmi in piscina…. Magari!!!!

8 thoughts on “TÊTE À TÊTE

  1. grazie per avermi risposto! ti leggo sempre piu spesso, bella la nuova foto! Energizzante!Qui dalla fredda Amburgo una coppiucola é in cerca di nuova e piu grande dimora, in modo da poter pensare subito ad un hermanno per il nostro cucciolo!Domani sono 7 mesi!

    Mi piace

  2. ho 37 anni e un figlio di 6 mesi. e sogno ancora il tris, dovrei smettere di sognare?
    Eppure mammamia é cosí incasinato tutto c on uno solo..immagino con 3!

    Mi piace

  3. …Le voci dei bambini che chiedono tempo e che sempre perdonano per quello che manca sono le più struggenti. Una madre è quella che ti è data, va bene com'è. Va bene anche una cattiva madre, forse. Di certo va bene una madre fuori norma , va bene una zia che fa da mamma, va bene un po' di qualcosa, anche un solo pezzo. Va bene accogliere quel che succede, anche quel che non volevi e che non doveva succedere.
    Le donne sanno farlo meglio…tengono insieme quello che altrimenti insieme non sta.
    Lo dice Almodovar nel suo bel film: le donne sanno nascondere un cadavere e affettare i peperoni, hanno un posto per tutto…..
    Concita De Gregorio

    …E tu sei molto di più di tutte queste madri….
    Paola

    Mi piace

  4. Gaia..son Chiara…hai ragione a cchiedertelo,xche'…xche' da che e' arrivata Zoe io mi sento di dedicarle meno che a Toby,ma tu,io,noi…siamo mammemagiche che!che sanno quanto amore riescono a dare,che ci sta il sanosenso di colpa di non poter essere 4 donne(3 mamme,1 moglie!!!),ma noi ci siamo!!!ed e' solo he bellissimo!!!!e loro lo sanno,lo sentono..anche quando stiamo facendo la pipi'!ti strabacio

    Mi piace

  5. Ma se un po' di tempo fa ti ho anche chiesto con invidia come fai a dedicare tanto tempo ai patagnomi (tu ne avevi due e io una, ma è lo scarto che conta)??
    Guardali, guarda come crescono beati e tranquilli e sentirai la risposta…..
    E comunque ti invidio ancora 🙂

    Mi piace

i tuoi commenti mi riempiono di gioia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...