VITTIMISMO

Quando aveva quattro anni Patasgurzo e’ volato giu’ dallo scivolo giallo del parco e si e’ rotto un gomito. Se l’ e’ rotto in maniera esemplare e lo hanno dovuto operare….neanche il viaggio in ambulanza e’ riuscito a rendere più piacevole la situazione. Sono stati giorni duri, per tutti ma soprattutto per lui….che a dire il vero non e’ proprio tagliato per la sofferenza. In ospedale ha urlato tanto che alla fine non aveva più la voce. Per non passare per donna totalmente insensibile preciso che urlava proprio per tutto….anche per l’antibiotico. Tornato a casa non ha dormito per circa tre settimane. Lo shock, e’ comprensibile….ciò che sfiorava il ridicolo era la verbalizzazione del suo stato d’animo. Non si lamentava tanto del dolore, che dopo pochi giorni non c’era più ( l’incredibile tempra dei bambini!), ne per eventuali difficoltà motorie. Il braccio era il sinistro e in poco aveva imparato a fare tutto da solo…tranne vestirsi e mangiare, ma non lo faceva neanche prima ( l’ incredibile indolenza dei maschi). No lui soffriva per il fatto in se, per la sua incommensurabile sfortuna, passava le ore a chiedersi perché fosse successo proprio a lui ( che in effetti non e’ mai stato particolarmente spericolato ).
Ieri Patasgnaffa e stata travolta da una compagna di classe e si e’ stortata una caviglia. Niente di grave, per fortuna. Ma il gene del vittimismo probabilmente e’ dominante, e la piccola ha passato la prima parte della notte immersa in incubi che la facevano piangere e bofonchiare : ” povera me, povera me”.
Non so proprio come faro’ con due figli così….povera me!

2 thoughts on “VITTIMISMO

i tuoi commenti mi riempiono di gioia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...