NAAN

Oggi era il venerdì, uno di quelli che io chiamo #maledettagelmini. Uno di quelli in cui sono andata a scuola per il laboratorio di cucina. Io che ho un marito che cucina e che ormai non lo faccio quasi più.
Che poi devi trovare ricette veloci, che non debbano essere conservate in frigorifero e che siano facili da trasportare a casa. Si accettano consigli, ma anche tanti eh!
Tra l’altro questa settimana non mi ero preparata e quando la maestra di Patasgnaffa mercoledì mattina alle 9 mi ha chiamato per sapere cosa avrei fatto, mi sono sentita come quando la prof ti chiamava alla cattedra e tu non avevi studiato.
Fortunatamente negli anni devo aver sviluppato la capacità di arrampicarmi sugli specchi, perché una volta, quando mi sarebbe più servita, non ce l’avevo proprio.
E così, visto che domenica eravamo andati al ristorante indiano e Patasgnaffa aveva mangiato quasi solo il pane perché il resto era troppo piccante, ho detto che avremmo fatto il Naan.
Richiede una lievitazione breve, si cuoce in padella, e si trasporta nella stagnola. Perfetto.
Per prepararlo bastano 300 gr di farina con tre cucchiaini di zucchero e due di sale. Ho usato una bustina di lievito istantaneo perché quando il tempo è ridotto i magheggi vanno fatti. Abbiamo aggiunto un vasetto di yogurt, due cucchiai di olio e due di acqua calda. Hanno impastato divertendosi un sacco ,e quella che aiuta la mamma a fare il pane (non Patasgnaffa ovvio) si è distinta subito per tecnica e bravura. Volevo andarmene e lasciare lì lei.

Abbiamo fatto delle palline che i bambini hanno steso con il mattarello, a quel punto io ho cotto un panino per volta per due minuti in una pentola con il coperchio. La prossima volta porto due pentole, altrimenti invecchio in quella cucina, devo ancora farci la mano!
Mentre io cuocevo ho fatto scrivere la ricetta ai bambini, facendogliela ricostruire da soli. Magari così se la ricorderanno meglio. O magari no, intanto io però sono riuscita a cuocere il pane senza danni collaterali.

Ora avete due settimane per farvi venire un’altra idea. Io magari cucirò delle cuffiette ai bambini perché quelle lì di carta non si possono davvero vedere.

5 thoughts on “NAAN

  1. lo so che è molto simile a questa… ma la piadina?
    e il croccante (di mandorle, noci, nocciole, smarties)?
    la torta di riso e mars?
    i cornflakes col cioccolato fuso solidificati in frigo?

    mi vengono in mente queste…

    Lisa

    Mi piace

  2. Ti lascio la ricetta dei BISCOTTI VELOCI ALLA NUTELLA.
    Hanno solo 3 ingredienti:
    – 180 g di nutella (io metto un bicchiere da 200g.con la nutella non si abbonda mai abbastanza)
    – 150 g di farina
    – 1 uovo

    Metti farina, uovo e nutella in una ciotola e inizi ad impastare fino a che ottieni un panetto morbido. Poi fai delle palline (ne vengono circa 20/21) e le metti su una tegli foderata di carta da forno. poi con i rebbi della forchetta appiattisci leggermente i biscotti.
    Inforni a 175° in forno già caldo per 8 minuti poi li sforni e li lasci raffreddare.
    Quando li tiri fuori dal forno sono un po' morbidi ma è normale, poi si induriscono quando si raffreddano.
    Sono ottimi!!! e a prova di bimbo!!! ti lascio il sito dove ho trovato la ricetta: http://www.misya.info
    Baci Barbara

    Mi piace

i tuoi commenti mi riempiono di gioia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...