CAMPUS

Questa volta la valigia è leggera, tanto l’anno scorso non ti sei cambiato mai. Alla partenza eri serio e compassato, l’unica cosa che ti agitava era il ritardo di Michele. Nel piazzale cercavi gli amici, ma mi giravi intorno e ogni tanto mi sfioravi. Ti sei lasciato accarezzare la testa, stringere le spalle che negli ultimi mesi si sono fatte improvvisamente più larghe, e baciare le guance già leggermente abbronzate. Mi hai salutato velocemente, ma con un bel sorriso. Eri tranquillo e sicuro di te, più di quanto non lo fossi io. Ci vediamo tra sei giorni amore mio.

6 thoughts on “CAMPUS

i tuoi commenti mi riempiono di gioia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...