UNA GIOSTRA LETTO

L’ultimo giorno di Agosto c’era la nebbia e sembrava Novembre. Io e i bambini avevamo non dormito nella casetta dello Zio Andrea a Treviso perché ci avevano invitato a visitare lo showroom della Zalf del GruppoEuromobil.

Era stata una notte difficile, io e le bambine ci eravamo divise un letto a una piazza e mezza, rubandoci cuscini e lenzuola e dividendoci in parti uguali, quelli sono sempre equanimi, gli strilli di una Patagnoma infuriata.

Patasgurzo aveva diviso la branda in cucina con un centinaio di mosche, e gli strilli della sorella, ovviamente…insomma la mattina c’era la nebbia e noi avevamo questa faccia qua.

faccedelmattino

Però poi ci siamo messi in macchina e dopo aver fatto coda dietro a camion lentissimi, e aver passato il Piave che ancora mormorava, agghindato da bandiere tricolori, abbiamo iniziato a salire in mezzo a boschi verdi, che un sole ritrovato faceva risplendere come smeraldo.

E la giornata già ha cominciato ad essere bellissima. Infatti, nonostante google maps avesse cercato di depistarci mandandoci in un campo con un trattore e un contadino invero simpatico, alla fine la Zalf l’abbiamo trovata, bianca, splendente, grande, ordinata e bellissima.

Ovviamente siamo arrivati per ultimi, ma pazienza ad attenderci c’erano amici, e mobili bellissimi da guardare e toccare.

Poltrone rotanti da cui non scendere mai, e su cui fermarsi anche a leggere un libro.

favole

Amiche vecchie da ritrovare e nuove da incontrare.

amiche

Poi dei signori gentili vestiti di nero, e detta così farebbe anche paura, ma erano incredibilmente gentili davvero e io ne vorrei uno in pianta stabile in casa mia, si sono presi in carico i bambini e li hanno fatti giocare e disegnare e immaginare come sarebbe stata la loro camera ideale. Quella delle mie figlie è saltato fuori che è una camera semplicissima, con una giostra centrale con i letti montati sopra. Una cosetta da realizzare in cinque minuti…ha lasciato interdetti anche gli inventori della poltrona rotante che hanno sollevato dubbi sulla possibile produzione di sogni nauseabondi…

Cannocchiale

Nel frattempo io ho chiacchierato, mangiato e sono sprofondata in comodi divani. davvero niente male per una giornata d’Agosto che era cominciata avvolta nella nebbia.

nascosta

Dopo un tentativo difficoltoso di foto di gruppo, ho raccolto figli stremati, e siamo scesi al mare per gli ultimi giorni d’estate.

fotodigruppo

Qui trovata un video di questa bella giornata, grazie a GruppoEuromobil che ci ha ospitato, a Casa Facile che ci ha fatto compagnia insieme al Pampano, a Zigzagmom, a MammeaSpillo e a Nichylove.

stanca

Qui trovate il racconto di Simona de IL Pampano della stessa giornata!

i tuoi commenti mi riempiono di gioia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...