SUPER EROI

Sono decisamente latitante. Non so se per la tosse che mi squassa, ma infondo fortifica gli addominali, il caldo paralizzante o la connessione inesistente.
In questi giorni pero’ e’ venuto Patapa’, che non solo mi ha permesso di tirare il fiato e dormire un po’, ma ci ha anche trascinati in un’accaldata  ma piacevole gita nella citta’ di Mantova.
Mentre attraversavamo la pianura ingiallita da un sole impietoso, passando per una campagna che e’ ancora sperduta e contadina, i Patasgnaffi hanno rispolverato il gioco: “inventa il tuo super eroe”….ecco cos’e’ venuto fuori:

Il super eroe di Patasgurzo si chiama Uomo Congelante. E’ un bel fustaccione (sono parole loro, solo messe in fila con un minimo di senso!) con il corpo di cristallo. Non e’ fragile pero’, anzi e’ indistruttibile. Nel petto ha scritto UC, come Uomo Congelante. I suoi occhi hanno il potere di congelare le cose e dalle sue mani escono clave e martelli di ghiaccio.
Il suo aiutante si chiama GelaMetro, e’ alto la meta’ dell’uomo congelante ed e’ magrolino. E’ fatto di carne ed ossa, ma ha mani giganti con cui puo’ gelare fino a 10 metri. Ha un mantello.
La tana degli eroi si trova sotto un campo di grano. E’ enorme, tutta di cristallo. Ci sono computer con cui si puo’ giocare e su cui c’e’ anche internet e la televisione. Ma quando c’e’ un emergenza visualizzano subito il problema. La tana e’ anche abitazione, c’e’ una cucina, un letto, insomma quelle cose li’.
L’Uomo Congelante diventa tale solo se serve. Se no e’ un ragazzo normale.
E’ diventato cosi’ perche’ da piccolo e’ andato in vacanza con i genitori al Polo Nord. Quando ha visto un pinguino e’ saltato dall’emozione ed e’ finito nell’acqua congelata. Neanche all’ospedale sono riusciti a togliergli il ghiaccio, dentro cui e’ cresciuto e diventato muscoloso. Ora per ritornare di chiaccio entra in un cilindro.
Il GeloMetro invece e’ diventato cosi’ dopo che al Polo Sud ha toccato un ghiaccio e ci e’ rimasto attaccato con le mani. Non sono riusciti a staccarlo per giorni. E a quel punto le sue mani erano diventate enormi.
Il loro nemico e’ l’Uomo d’Acciaio. Un gigante di 5 metri con capelli lunghissimi (come Raperonzolo). I suoi capelli in realta’ sono punte di ferro e pestando i piedi provoca terremoti.
La sua aiutante e’ una donna diavolo piccola piccola con le ali, come una farfalla, nera e rossa. Con queste ali  produce una raffica di vento che puo’ spazzare via un palazzo di cinque piani.
Ruba le cose preziose dell’Uomo Congelante e le da all”Uomo d’Acciaio, e fa sempre un sacco di dispetti ai buoni.
L’Uomo d’Acciaio vive in cielo, su una piattaforma d’acciaio nascosta in una nuvola nera e cupa. Da li’ cerca di individuare l’Uomo Congelante. A fianco c’e’ la casetta della donna farfalla grande come un cartello stradale ma dotata di tutte le comodita’.

Il super eroe di Patasgnaffa invece e’ la Donna Eco.
Ha un vestito fatto di ballerine che fanno l’eco. Ha anche un mantello fatto pure di ballerine che ogni tanto vogliono anche cantare. Dagli occhi le escono ballerine che si mettono a ballare e a cantare l’eco finche’ il cattivo non cade a terra. Dalle mani escono ballerine che cantano veleno.
Il suo aiutante e’ l’uomo Eco, fatto come la Donna Eco ma con dei ballerini, che  poi ballano con le ballerine della Donna Eco.
Si nascondono in una casetta che sembra piccolissima ma e’ enorme. C’e’ uno scivolo in cui cadere dentro. E’ come quella dell’Uomo Congelante, ma tutta rosa.
La donna Eco e’ diventata cosi’ dopo che e’ andata a un concerto. Era cosi’ felice che facendo un salto di gioia e’ finita dentro un microfono magico. L’uomo Eco invece e’ caduto dentro due microfoni magichi (no, non ho sbagliato a scrivere), uno per ogni gamba.
La loro nemica e’ Super Neco. E’ alta come una macchina. E’ fatta tutta di farfalle, con il vestito di farfalle un po’ durette. Il suo potere e’ dato dalle farfalle che svolazzano e con il vento fanno cadere. Dalle mani poi escono farfalle che sputano spinette.
La sua aiutante e’ una fata con le ali e le corna. Al posto della bacchetta magica ha un bastone che spara chiodi. E’ fatta di polvere ma le esce sangue  se la becchi in fronte e se sente cantare l’eco cade a terra. Puo’ anche sputare punte di cartelli.
I cattivi vivono in una casa telecomandata su un tappeto. Cercano sempre di rubare i gioielli della Donna Eco.

One thought on “SUPER EROI

i tuoi commenti mi riempiono di gioia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...